La storia

L’Azzurra nasce a Ravenna nel 1982 per iniziativa di un gruppo di genitori con l’obiettivo di realizzare nel Quartiere S. Biagio un centro di aggregazione giovanile che attraverso lo sport doveva consentire ai bambini e ragazzi di socializzare  e tenerli lontani da pericolose esperienze devianti.

 

La premessa dello Statuto sanciva gli scopi e le aspettative che ispirarono l’iniziativa.

 
Azzurra Calcio - I fondatori

I fondatori (nella foto da sinistra) Cappucci Emilio, Squassoni Vittorio, Roberto Della Torre, Artioli Ivano, Gambi Guglielmo, insieme ad altri diedero vita alla Società che assunse il nome di Azzurra S. Biagio per sottolineare la dimensione di Quartiere.

 
Azzurra Calcio, il Presidente Onorario

Alla presidenza venne chiamato Roberto Della Torre, che per lunghi anni e quasi ininterrottamente ha ricoperto tale carica.
La foto accanto ritrae Roberto Della Torre ai tempi della presidenza.

 
Azzurra Calcio - Paolo Cortesi

Successivamente L’Azzurra iniziò una stretta collaborazione, fino alla fusione, con l’altra Società presente nel territorio e utilizzatrice dello stesso impianto, La Rinascita ed assunse il nome di Azzurra Rinascita e venne chiamato alla Vice Presidenza Paolo Cortesi.

Dopo una fattiva collaborazione si ritornò alla denominazione Azzurra Calcio. Inizia da allora una importante collaborazione con un dirigente di assoluto valore il compianto Athos Baldini che ricoprì per un breve periodo anche la carica di Presidente fino a che un terribile male che lo strappò dagli affetti dei suoi familiari e dell'Azzurra.

 
Azzurra Calcio - Aurelio Bravi

Il ritorno alla Presidenza di Della Torre segnò un altro importante sviluppo della Società che culminò con la fusione con un’altra realtà della Circoscrizione la Calcio Mattei e per un breve periodo la Società assume il nome di Azzurra Mattei, ma solo per esigenze Federali. Per tornare all’attuale denominazione Azzurra Ravenna, venne chiamato alla Presidenza Aurelio Bravi e proclamato Presidente onorario Roberto Della Torre tuttora in carica.

 
Azzurra Calcio - Raffaele Rozzi

La sede dell’Azzurra è presso il campo di via Zalamella 88, intitolato a Raffaele Rozzi, ragazzo cresciuto nell’Azzurra e morto all’età di 36 anni per un gesto di eroico altruismo. 

 
 

Gionata MingozziLa scuola calcio è intitolata a Gionata Mingozzi altro ragazzo cresciuto nell’Azzurra Calcio e scomparso in un tragico incidente stradale, anche Gionata viene ricordato per le straordinarie doti di generosità.

Web design: Excogita